Rialzamento del seno nasale “Sinus Lift”

Rialzamento del seno nasale “Sinus Lift”

“Sinus Lift” Rialzamento del seno nasale


L’innesto dell’impianto dentale non è possibile se non si dispone di un osso mascellare di quantità e qualità soddisfacente. In questo caso occorre effettuare un’operazione chirurgica per rialzare il seno nasale in modo da avere un volume soddisfacente per l’istallazione dell’impianto.

Con la perdita del dente (molare e premolare) nella parte superiore della bocca, l’osso che prima reggeva il dente molto spesso si atrofizza e perde il suo volume, questo porta ad uno sprofondamento dei canali del seno nasale nell’osso mascellare, dove prima era la radice del dente. Per aumentare il volume e assicurare una quantità sufficiente di osso per l’innesto dell’impianto dentale è necessario rialzare per tutta la sua lunghezza la membrana del seno mascellare al fine di creare lo spazio necessario per la rigenerazione dell’osso o per il suo innesto.

rialzamento del seno nasale

Come avviene il rialzo del seno nasale


Il rialzo del seno nasale “sinus lift” di norma viene effettuato insieme all’innesto dell’impianto dentale se ci si rende conto che non è presente abbastanza volume nell’osso mascellare per l’innesto. Se l’osso è completamente atrofizzato è necessario attendere 6 mesi dal rialzo del seno nasale all’innesto dell’impianto dentale. Si tratta di casi più complicati, ad es. rigenerazione ossea, allora saranno necessarie due o più visite, a seconda della complessità dell’operazione.

L’operazione chirurgica necessaria al rialzo del seno nasale viene effettuata in anestesia locale in sala operatoria da parte del chirurgo orale e dura in media 30 minuti, è completamente indolore e sicura per la salute del paziente. L’operazione inizia con un piccolo taglio nella parte interna della bocca tra la gengiva ed il seno nasale. Dopo aver aperto la via al seno nasale, si alza la membrana così da fare spazio per l’inserimento dell’osso artificiale.

L’osso artificiale è fatto da granuli che favoriranno la rigenerazione dell’osso naturale in pochi mesi in modo da ricreare il volume necessario per l’innesto dell’impianto dentale. Dopo l’innesto del materiale granulare il foro viene chiuso con dei punti di sutura. Dopo l’intervento è possibile che ci sia un leggero gonfiore che però sparirà nel giro di 48 ore.

Innesto dell’impianto dopo il rialzo del seno nasale


Dopo aver rialzato il seno nasale per l’innesto dell’impianto dentale esistono due possibilità di intervento, nel caso che l’osso gengivale sia almeno di 2 millimetri di larghezza nel punto in cui verrà immesso l’impianto quest’ultimo verrà effettuato in contemporanea all’operazione di sinus lift. Dopo aver immesso i granuli per la rigenerazione ossea si effettua l’innesto dell’impianto dentale. Nel caso che l’osso mascellare sia inferiore ai 2 millimetri di larghezza o se addirittura è mancante, dopo il rialzo del seno nasale è necessario attendere 6 mesi affinchè l’osso si rigeneri così da poter effettuare l’innesto dell’impianto dentale.

sinus lift

Il rialzamento del seno nasale ha una percentuale di successo molto alta e di solito l’organismo accetta sempre l’osso artificiale trapiantato. Come con tutti gli interventi chirurgici sono sempre possibili delle complicazioni, ma nella nostra esperienza sono veramente rare.


CONTATTATECI CON FIDUCIA


il Numero Verde 800 722070, e-mail info@croazia-impianti.it o tramite un modulo online.
Il nostro staff vi contatterà al più presto possibile tramite il telefono o e-mail per prendere un appuntamento che vi andrà bene.

Ti piace? Condividi con i vostri amici!
CONTATTECI
oppure
Le informazioni saranno mai essere condivise con terze parti.